CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 

DOLOR Y GLORIA
di Pedro Almodóvar, Spagna, 2019, 1h53.
con Antonio Banderas, Penélope Cruz, Asier Etxeandia, Leonardo Sbaraglia, Nora Navas.
IN CONCORSO AL 72. FESTIVAL DI CANNES (2019).
LUNEDÌ
26 Agosto
15.30 - 21.15
Biglietto ore 15.30: € 3,00
 
 
 
Biglietto ore 21.15: € 4,00
Tessera  x   4 film: € 12,00
Tessera  x 10 film: € 25,00

CREDITS
Titolo Originale:
Dolor y Gloria
Regia:
Pedro Almodóvar
Attori:
Penélope Cruz, Antonio Banderas, Asier Etxeandia, Leonardo Sbaraglia, Nora Navas, Julieta Serrano.
Soggetto:
Pedro Almodóvar
Sceneggiatura:
Pedro Almodóvar
Fotografia:
José Luis Alcaine
Musiche:
Alberto Iglesias
Montaggio:
Teresa Font
Scenografia:
Antxón Gómez
Arredamento:
Francisco Bassi, Vicent Díaz, José Luis Saldaña
Costumi:
Paola Torres
Effetti:
El Ranchito
Suono:
Pelayo Gutiérrez - (montaggio), Marc Orts - (mixer)
Paese:
SPAGNA - 2019
Durata:
113 Min
Produzione:
AGUSTÍN ALMODÓVAR, ESTHER GARCÍA PER EL DESEO
Distribuzione:
WARNER BROS
 

SINOSSI:
Un racconto di una serie di ricongiungimenti di Salvador Mallo, un regista cinematografico oramai sul viale del tramonto. Alcuni sono fisici, altri ricordati: la sua infanzia negli anni '60 quando emigrò con i suoi genitori a Paterna, un comune situato nella provincia di Valencia, in cerca di fortuna; il primo desiderio; il suo primo amore da adulto nella Madrid degli anni '80; il dolore della rottura di questo amore quando era ancora vivo e palpitante; la scrittura come unica terapia per dimenticare l'indimenticabile; la precoce scoperta del cinema ed il senso del vuoto, l'incommensurabile vuoto causato dall'impossibilità di continuare a girare film. Dolor y Gloria parla della creazione artistica, della difficoltà di separarla dalla propria vita e dalle passioni che le danno significato e speranza. Nel recupero del suo passato, Salvador sente l'urgente necessità di narrarlo, e in quel bisogno, trova anche la sua salvezza.

RECENSIONE:
«(...) A dargli valore, verità e vita agra è Antonio Banderas, alla sua prova migliore: sofferto e dignitoso, prostrato ma non domo, dà a Salvador licenza di toccarci dentro, di muoverci a comprensione e compassione. È il profeta rinnovato di un Dio del cinema ritrovato: 'Dolor y gloria' ci riconsegna Pedro Almodóvar ai suoi massimi, perfino al vertice della carriera (...)» (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 17 maggio 2019)


CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY