CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 


ore 20.45


Omaggio a Pierre Carniti:
interviene Sandro Antoniazzi, membro della Commissione "Iustitia et Pax" della Diocesi di Milano

ore 21.15


LABOUR.film
MY NAME IS ADIL
di Adil Azzab, Italia, 2017, 1h14. Con Husam Azzab, Hamid Azzab, Adil Azzab.
Adil è un bambino marocchino che vive in campagna. Il padre è venuto in Italia per cercare lavoro ed è il denaro che manda a casa a consentire a moglie e figli di andare avanti. Adil è però stato requisito dallo zio come guardiano delle pecore e l'uomo non gli riserva certo un trattamento di favore ma lo tratta quasi come uno schiavo. Finché un giorno Adil a 13 anni decide di raggiungere il genitore in Italia. La sua vita cambierà ma il senso di separazione dalle proprie radici si farà sentire.
Labour Autori: interviene alla proiezione il regista del film Adil Azzab.


MY NAME IS ADIL
di Adil Azzab, Italia, 2017, 1h14.
con Husam Azzab, Hamid Azzab, Adil Azzab, Hassan Azzab, Zilali Azzab, Mohamed Atiq.
REALIZZATO CON IL PATROCINIO DI: AMNESTY INTERNATIONAL, EMERGENCY, ASSOCIAZIONE SULLEREGOLE.
LUNEDÌ
17 Settembre
21.15 Proiezione unica
biglietto unico: € 4,00


CREDITS
Titolo Originale:
My Name is Adil
Regia:
Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene
Interpreti:
Hamid Azzab, Husam Azzab, Adil Azzab, Hassan Azzab, Zilali Azzab, Mohamed Atiq
Soggetto:
Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene, Gabrio Rognoni, Roberta Villa
Sceneggiatura:
Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene
Fotografia:
Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene
Musiche:
Rolando Marchesini
Montaggio:
Magda Rezene
Suono:
Rolando Marchesini - (presa diretta)
Paese:
Italia, Marocco 2016
Durata:
75 Min
Produzione:
ADIL AZZAB, ANDREA PELLIZZER, MAGDA REZENE, GABRIO ROGNONI, ROBERTA VILLA PER IMAGINE FACTORY
Distribuzione:
UNISONA LIVE CINEMA
 

SINOSSI:
Storia vera di Adil, un bambino cresciuto nella campagna marocchina che a 13 anni raggiunge il padre emigrato in Italia. Il film accompagna lo spettatore in un viaggio di scoperta di un nuovo mondo attraverso gli occhi del giovanissimo protagonista, che si confronta con la durezza dell'esperienza migratoria, ma anche con le mille nuove occasioni ed esperienze che cambieranno per sempre la sua vita e il suo futuro. Girato tra la campagna marocchina e Milano e realizzato con attori non professionisti, il lungometraggio racconta un percorso di crescita tra mondi e culture differenti e rappresenta una "storia esemplare", capace di far riflettere ed emozionare, affrontando i temi della migrazione e dell'identità culturale a partire da una prospettiva nuova: quella dei bambini e dei ragazzi.

RECENSIONE:
«Mentre si assiste alla vita di Adil non possono non venire alla mente storie analoghe che il cinema, la letteratura e, innanzitutto, la Storia ci hanno raccontato a proposito di quando erano i nostri padri a migrare e non solo dal Sud ma anche da quel Nordest oggi in parte così chiuso a qualsiasi inserimento. » (Giancarlo Zappoli , 'Mymovies.it')


CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY