CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 

EVENTO SPECIALE
UN ALTRO ME
di Claudio Casazza, Italia, 2016, 1h24
GIOVEDÌ
23 novembre
21.15 Proiezione unica
intero € 7,50 – ridotto € 5,50
VENERDÌ
24 novembre
19.30 Proiezione unica
intero € 7,50 – ridotto € 5,50
giovedì 23 novembre il regista Claudio Casazza incontra gli spettatori del Cinema Rondinella


CREDITS
Titolo Originale:
Un altro me
Regia:
Claudio Casazza
Sceneggiatura:
Claudio Casazza
Fotografia:
Claudio Casazza
Montaggio:
Luca Mandrile
Montaggio del suono :
Riccardo Spagnol
Story editor :
Simona Nobile
Paese:
Italia 2016
Durata:
84 Min
Produzione:
Enrica Capra
Distribuzione:
Lab 80 film
 

IL DIFFICILE LAVORO DELL'EQUIPE DI CRIMINOLOGI E PSICOLOGI CON I "SEX OFFENDERS" NEL CARCERE, OBIETTIVO LA PREVENZIONE DELLA RECIDIVA.
Un anno nel carcere di Bollate con un gruppo di ‘sex offenders’ e con gli psicologi dell’Unità di Trattamento intensificato del CIPM, primo esperimento in Italia di prevenzione della recidiva per reati sessuali. "Un altro me" avvicina i carcerati con discrezione, conoscendoli poco a poco e mantenendo una sensibile distanza dal loro mondo disturbato, distanza che trova espressione visiva nel permanente ‘fuori fuoco’ che li avvolge e che finisce per diventare un velo protettivo sia per loro che per lo spettatore. Lo sguardo va però a fondo e si inoltra all’interno di colloqui di gruppo, laboratori creativi e testimonianze singole, fino alle riunioni a porte chiuse degli psicologi: si scoprono le premesse profonde che hanno mosso le azioni di questi uomini, la narrazione interna che li ha sostenuti e giustificati, gli alibi culturali che hanno permesso loro di esercitare la violenza.

DICHIARAZIONI DEL REGISTA
Credo che il documentario non rappresenti solo un dialogo tra detenuti e terapeuti, ma è costantemente un dialogo con lo spettatore perché ciascuno possa farsi delle domande, avere il proprio percorso di consapevolezza e trarne le considerazioni che vuole. Pur non potendo evitare di trattare realtà dolorose, ho voluto togliere qualsiasi dettaglio voyeuristico, per costruire un territorio aperto nel quale ciascuno possa riflettere su un reato che sebbene sembri sotto gli occhi di tutti, rimane per lo più sommerso e troppo poco compreso. Ho anche scelto di non sapere che tipo di reati avevano commesso i detenuti, volevo entrare in carcere senza pregiudizi e volevo che questo atteggiamento si riflettesse nel film.

Biografia del regista
Nato nel 1977, Claudio Casazza si laurea in Scienze Politiche con una tesi su Robert Altman e studia cinema alla Scuola Civica di Milano. Dopo diversi lavori documentaristici da solo o in collettivo, nel 2013 realizza con Luca Ferri Habitat (Piavoli). Capulcu – Voices from Geza Park, film collettivo uscito nel 2014 di cui è co-regista, partecipa a numerosi festival.


CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale scrivi a:
info@cinemarondinella.it