CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 


IL SERVO
di Joseph Losey, Gran Bretagna, 1963, 1h50
con James Fox, Sarah Miles, Dirk Bogarde, Wendy Craig, Catherine Lacey
Versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano.
MARTEDÌ
24 Maggio
15.30
intero € 7,50 – ridotto € 6,00
VENERDÌ
27 Maggio
18.30
intero € 7,50 – ridotto € 6,00
MARTEDÌ
31 Maggio
21.15
intero € 7,50 – ridotto € 6,00


CREDITS
Titolo Originale:
The Servant
Regia:
Joseph Losey
Attori:
James Fox, Sarah Miles, Dirk Bogarde, Wendy Craig, Catherine Lacey
Soggetto:
Robin Maugham - (romanzo)
Sceneggiatura:
Harold Pinter
Fotografia:
Douglas Slocombe
Musiche:
John Dankworth
Montaggio:
Reginald Mills
Scenografia:
Richard Macdonald
Arredamento:
Ted Clements
Costumi:
Beatrice Dawson
Paese:
GRAN BRETAGNA - 1963
Durata:
117 Min
Produzione:
JOSEPH LOSEY PER SPRINGBOOK PRODUCTION
Distribuzione:
Cineteca di Bologna
 

Dal romanzo di Robin Maugham, il primo capitolo della collaborazione tra Losey e Harold Pinter. Un duello psicologico servo-padrone allestito con abbondanza di grandangoli e profondità di campo. L’universo della casa-prigione, dove il servo ‘divora’ il suo padrone, è stato paragonato all’‘inferno’ di Sartre. Le persone tendono a schiavizzarsi a vicenda trasformando il prossimo in un oggetto di loro proprietà. L’amore e la sessualità diventano strumenti di potere. L’interpretazione di Bogarde fu la grande svolta della carriera ed è ancora oggi uno dei suoi ruoli più emozionanti e inquietanti.

“Il film parla di un giovane aristocratico che vive ancora nel Diciottesimo secolo e si rifiuta di entrare nel Novecento. Vuole comandare la casa ‘come una madre’ o come una ‘nonna’, e vuole un servo che s’intoni con i ‘vecchi cari oggetti’. Il risultato è che ne assume uno falso e disonesto quanto lui, ma un po’ più realista, quindi più pericoloso. Il servo è un film sullo schiavismo come stile di vita. […] Il film intero porta l'impronta di Pinter. I dialoghi assumono un'importanza che non sempre hanno al cinema, nemmeno quando sono più numerosi. Pinter ha capito l'utilità dei dialoghi usati come effetto sonoro, delle parole che sono insieme musica e poesia e che aiutano ad affermare il ritmo e lo stile del film" (Joseph Losey).

 


CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY