CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 


  
 
Biglietto ore 15.30: 3,00 euro
Biglietto ore 21.15: 5,00 euro
Tessera Cinefestival da 10 ingressi: € 30,00

Le tessere sono valide fino al 30 settembre 2022
Delle tessera si possono utilizzare fino a 2 ingressi per proiezione.

VADEMECUM ACQUISTO BIGLIETTI CINEFESTIVAL
Se ti è possibile ti invitiamo a preacquistare
biglietti e tessere delle proiezioni
sul nostro sito www.cinemarondinella.it
CI SEI DI GRANDE AIUTO E HAI I SEGUENTI VANTAGGI:
  • EVITI CODE E ATTESE
  • HAI A DISPOSIZIONE UN INGRESSO DEDICATO
  • TI SCEGLI CON CALMA IL POSTO CHE PREFERISCI
  • PAGHI LO STESSO PREZZO SENZA COMMISSIONI AGGIUNTIVE
  • Per fare il biglietto online puoi utilizzare la tessera che hai già acquistato: ti basta avere con te il codice PIN della tessera;
  • Se decidete per l’acquisto della tessera in biglietteria vi chiediamo di farlo entro e non oltre le ore 20.45 del giorno della proiezione.






Lunedì 10 gennaio
ore 15.30-21.15


È STATA LA MANO DI DIO
di Paolo Sorrentino,
Italia, 2021, 2h09
Con Toni Servillo, Filippo Scotti, Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri
Gran Premio della Giuria – Festival di Venezia 2021

Fabio è uno dei tre figli di Saverio e Maria, coppia della buona borghesia napoletana, circondata da vicini, parenti e amici che condividono allegria e problemi famigliari. Adolescente incerto sul futuro dopo un diploma di maturità classica ancora da conquistare, Fabio è intimidito dalle donne e innamorato della zia Patrizia, di grande sensualità e di inquietanti allucinazioni. Intorno a lui ruota un caleidoscopio domestico fatto di scherzi materni e stoccate paterne, di un fratello che sogna il cinema e una sorella che vive chiusa in bagno, più i tanti personaggi che costituiscono un teatro partenopeo da far invidia ad Eduardo. Ma questo universo protettivo ed esilarante è destinato a scomparire all'improvviso, creando un vuoto che, forse, potrà essere anche fonte di una nuova libertà creativa.
 

Lunedì 17 gennaio
ore 15.30 - 21.15


FRANCE
di Bruno Dumont,
Francia, 2021, 2h13
Con Léa Seydoux, Blanche Gardin, Benjamin Biolay, Emanuele Arioli
Film della Critica SNCCI 2021

France de Meurs è una stella del giornalismo che brilla su un canale di informazione e nei reportage sul Medioriente. Priva di scrupoli e di qualsiasi valore deontologico, gestisce la sua famiglia come la sua équipe, con cinismo e je-m'en-foutisme. Ma un giorno tampona Baptiste, un povero diavolo che fa consegne a domicilio, e il suo piccolo circo mediatico collassa. La depressione è dietro l'angolo, il congedo pure. France ripiega su una clinica privata e progetta la redenzione davanti alle montagne svizzere e tra le braccia di un amante occasionale.

 
Lunedì 24 gennaio
ore 15.30 - 21.15


MADRES PARALELAS
di Pedro Almodóvar,
Spagna, 2021, 2h00
Con Rossy De Palma, Penélope Cruz, Milena Smit, Aitana Sánchez-Gijón
Miglior Interpretazione Femminile – Festival di Venezia 2021

Compagne di 'gravidanza' in una clinica di Madrid, Janis e Ana diventano madri lo stesso giorno. Janis è una fotografa affermata, Ana un'adolescente anonima. La nascita di due bambine crea un legame forte che evolve in maniera simmetrica. Janis ha deciso di crescere da sola la figlia che l'amante, un antropologo forense, non 'riconosce' come sua, Ana, 'abbandonata' dai genitori sempre altrove, fa altrettanto. Ma il destino è dietro l'angolo e finirà per incontrarle di nuovo dentro una Spagna che fa i conti col passato e il DNA nazionale.

 

Giovedì 27 gennaio
ore 15.30-21.15


LEZIONI DI PERSIANO
di Vadim Perelman,
Russia, 2019, 2h07
Con Nahuel Pérez Biscayart, Lars Eidinger, Jonas Nay, Leonie Benesch
GIORNO DELLA MEMORIA

Catturato dai nazisti mentre attraversa la Francia nel 1942, l'ebreo belga Gilles riesce a scampare a un'esecuzione sommaria spacciandosi per iraniano. Un tentativo disperato, suggerito dal libro di poesia persiana che ha appena scambiato con un panino, ma che gli vale la sopravvivenza grazie al comandante di un campo di transito nei paraggi, in cerca di qualcuno che possa insegnargli la lingua farsi. L'ufficiale nazista Koch, che ha in programma di trasferirsi a Teheran dopo la guerra per aprire un ristorante, prende GIlles sotto la sua ala e gli richiede lezioni giornaliere di una lingua che il prigioniero non può far altro che inventare e memorizzare allo stesso ritmo del suo "allievo", pur di mantenere in vita l'inganno e anche se stesso.
 

Lunedì 31 gennaio
ore 15.30 - 21.15


THE FRENCH DISPATCH
di Wes Anderson, Usa, 2021, 1h48 Con Benicio Del Toro, Adrien Brody, Tilda Swinton, Léa Seydoux, Frances McDormand

Arthur Howitzer Jr., figlio del fondatore e proprietario del quotidiano "The Evening Sun" di Liberty (Kansas), ha convinto anni prima il padre a finanziare un supplemento domenicale e ha installato la redazione a Ennui-sur-Blasé. Espatriata in Francia, "Picnic" diventa "The French Dispatch" e copre 'con stile' la cronaca del paese. Perché intorno alla sua scrivania, Horowitzer Jr. ha raccolto i migliori giornalisti del suo tempo. Archeologi del quotidiano, 'inseguono' su campo il soggetto che gli è stato assegnato: una contestazione studentesca che volge in idillio, l'indagine di un commissario sulla pista dei rapitori di suo figlio, un artista psicotico e galeotto innamorato della sua secondina, il necrologio di Arthur Howitzer Jr, che ha posato la penna. E l'ultimo numero sarà un'antologia di articoli, i migliori, dedicata a lui. Si stampi.

 
ore 20.45
CF in Corto
ANNE
di Domenico Croce e Stefano Melchiodi, 15 min.
Lunedì 7 febbraio
ore 15.30 - 21.15


LA PERSONA PEGGIORE DEL MONDO
di Joachim Trier,
Norvegia, 2021, 2h01
Con Renate Reinsve, Anders Danielsen Lie, Herbert Nordrum, Hans Olav Brenner
Miglior Interpretazione Femminile – Festival di Cannes 2021

Oslo, oggi. Julie ha quasi trent'anni e non ha ancora scelto la sua strada. È passata dalla medicina alla psicologia alla fotografia e ad ogni scelta si è accompagnata una relazione. Ma la sua vita sembra non cominciare veramente mai finché non incontra Axel, autore di fumetti underground che hanno per protagonista un eroe politicamente scorretto. Julie va a vivere con Axel e si confronta con il mondo esterno - la sua famiglia e il suo "circolo narcisistico", gli amici di Axel - con il costante progetto di fare figli messo sul tavolo (da lui). Ma l'irrequietezza della giovane donna non è ancora terminata, e il destino riserverà sia a lei che ad Axel parecchie sorprese.

 

Lunedì 14 febbraio
ore 15.30-21.15


ANNETTE
di Leos Carax,
Francia, 2021, 2h21
Con Adam Driver, Marion Cotillard, Simon Helberg, Devyn McDowel
Miglior Regia – Festival di Cannes 2021

Ann è una diva della lirica che ogni sera muore in scena, Henry una star dello stand-up che fa morire dal ridere la platea. Ann ha preso la luce del sole, Henry tutta l'ombra. A Los Angeles si incontrano e contro ogni logica si innamorano. Anche il pubblico è sorpreso da quel sentimento smisurato come l'ego di Henry. Davanti agli obiettivi dei paparazzi, 'concepiscono' Annette, bambina, bambola, enfant prodige, miracolo e dannazione. Frutto della loro unione e 'giocattolo' delle loro aspirazioni, Annette cristallizza le speranze e i tormenti di due figure contrarie. Perché la 'bella' e il 'bastardo' si amano da morire e fino a morire.
 

Lunedì 21 febbraio
ore 15.30 - 21.15


SCOMPAR-
TIMENTO N.6
di Joho Kuosmanen,
Finlandia, 2021, 1h47
Con Seidi Haarla, Yuriy Borisov, Yuliya Aug, Lidia Costina
Gran Premio della Giuria – Festival di Cannes 2021

Laura è una ragazza finlandese che vive a Mosca, dove ha una relazione con la professoressa Irina e si gode di riflesso la sua vita glamour fatta di ricevimenti intellettuali e mondani nel grande appartamento. Irina spesso la delude, come quando decide di non partire con lei per un viaggio verso Murmansk per vedere i petroglifi. Ma Laura non si perde d'animo e parte lo stesso, tutta sola, per un lungo, epocale viaggio in treno attraverso la Russia. Prima di raggiungere Murmansk, avrà tempo di stringere un'amicizia con il suo compagno di cuccetta, Ljoha.

 
ore 20.45
CF in Corto
GAS STATION
di Olga Torrico, 10 min.
Lunedì 28 febbraio
ore 15.30 - 21.15


ILLUSIONI PERDUTE
di Xavier Giannoli,
Francia, 2021, 2h24
Con Benjamin Voisin, Cécile De France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan

Lucien Chardon, de Rubempré da parte di madre, si sogna scrittore nella campagna di Angoulême. A incoraggiare i suoi versi e la sua ambizione è Madame de Bargeton, sposata a un uomo molto ricco e troppo vecchio per lei. Lui scrive poesie per elle, lei è sedotta dalla poesia. Lo scandalo provocato dalla loro relazione, lo spinge a lasciare la provincia per Parigi e la fama letteraria. Ma la capitale non fa sconti a Lucien, che passa dalle braccia di Madame de Bargeton a quelle di Coralie, attrice plebea a cui si consacra. A cambiargli la vita sarà l'incontro con Étienne Lousteau, redattore corrotto e corruttore di una piccola gazzetta di successo, che lo inizia al mestiere: fare il bello e il cattivo tempo sul mondo del teatro e dell'editoria. Fresco nel suo stupore, Lucien impara presto 'la commedia umana' e supera il maestro in perfidia. A colpi di penna abbatte l'aristocrazia che lo ha rifiutato e gli nega il titolo nobiliare che vorrebbe dannatamente riprendersi. A sue spese imparerà che tutto si compra e tutto si vende, la letteratura come la stampa, la politica come i sentimenti, la reputazione come l'anima.

 

Lunedì 7 marzo
ore 15.30-21.15


UN EROE
di Asghar Farhadi,
Francia, 2021, 2h07
Con Sarina Farhadi, Amir Jadidi, Mohsen Tanabandeh, Fereshteh Sadre
Gran Premio della Giuria – Festival di Cannes 2021

Rahim Soltani ha contratto un debito che non può onorare. Per questa ragione sconta da tre anni la pena in carcere. Separato dalla moglie, che gli ha lasciato la custodia del figlio, sogna un futuro con Farkhondeh, la nuova compagna che trova accidentalmente una borsa piena d'oro. Oro provvidenziale con cui 'rimborsare' il suo creditore. Rahim pensa di venderlo ma poi decide di restituirlo con un annuncio. La legittima proprietaria si presenta, l'oro è reso e il detenuto promosso al rango di eroe virtuoso dall'amministrazione penitenziaria che decide di cavalcare la notizia, mettendo a tacere i recenti casi di suicidio in cella. Rahim diventa improvvisamente oggetto dell'attenzione dei media e del pubblico. Ma l'occasione di riabilitare il suo nome, estinguere il debito e avere una riduzione della pena, diventa al contrario il debutto di una reazione a catena dove ogni tentativo di Rahim di provare la sua buona fede gli si ritorcerà contro.
 

Lunedì 14 marzo
ore 15.30 - 21.15


È ANDATO TUTTO BENE
di François Ozon,
Francia, 2021, 1h53
Con Sophie Marceau, Charlotte Rampling, Hanna Schygulla, André Dussollier

La vita di Emmanuèle Bernheim, scrittrice e sceneggiatrice francese, precipita con una telefonata. Il padre ha avuto un ictus e al suo risveglio chiede alla figlia di aiutarlo a morire. A sostenerla in quella missione impossibile ci sono Pascale, la sorella trascurata, e Serge, il compagno discreto. Debole e dipendente dalle sue ragazze, André è un uomo capriccioso ed egoista, incapace di comprendere il dolore che infligge alle figlie, mai amate come era necessario. Tra lucidità e terrore, Emmanuèle e Pascale navigano a vista nel dramma. Come rifiutare al proprio padre la sua ultima volontà? Ma come accettarla? Da bambina Emmanuèle ha sognato tante volte di 'uccidere suo padre', un genitore tossico e poco garbato, ma aiutarlo 'a farla finita' nella vita reale è un'altra cosa.

 
Lunedì 21 marzo
ore 15.30 - 21.15


AMERICA LATINA
di Damiano e Fabio D’Innocenzo,
Italia, 2021, 1h30
Con Elio Germano, Astrid Casali, Sara Ciocca, Maurizio Lastrico

Latina oggi. Massimo Sisti è un dentista molto professionale sia con i pazienti che con le sue collaboratrici. Ha una bella famiglia (moglie e due figlie che sono al centro della sua vita), una villa molto ampia e immersa nel silenzio. In definitiva è un uomo socialmente arrivato grazie al proprio senso del lavoro e della serietà. In questo contesto, in un giorno qualsiasi, Massimo scende nel suo grande scantinato in cui incontra l'assurdo.

 
ore 20.45
CF in Corto
SOLA IN DISCESA
di Claudia Di Lascia, 6 min

Lunedì 28 marzo
ore 15.30-21.15


SPENCER
di Pablo Larraín,
Usa, 2021, 1h51
Con Kristen Stewart, Timothy Spall, Sally Hawkins, Sean Harris

C'era una volta in un Paese non troppo lontano una principessa che non voleva essere regina. Diana Spencer era una principessa rosa che voleva vestire di rosso o magari di giallo, mangiare hamburger, guidare fino a Sandringham, sognare un regno migliore. Aveva baciato un rospo che sarebbe diventato un principe ingrato. C'era una volta una Vigilia di Natale e poi un castello freddo da gelare il sangue e la principessa che cacciava i draghi e volava via.
 

Lunedì 4 aprile
ore 15.30 - 21.15


LICORICE PIZZA
di Paul Thomas Anderson,
Usa, 2021, 2h13
Con Bradley Cooper, Ben Stiller, Sean Penn, Skyler Gisondo

Nel 1973, nella San Fernando Valley nei pressi di Los Angeles, un ragazzo quindicenne già attore in carriera incontra una fotografa venticinquenne. La loro singolare storia d'amore passa per il mondo del cinema e il ragazzo è vagamente ispirato alla vita di Gary Goetzman, giovane attore poi divenuto producer. Sean Penn interpreta una sorta di William Holden, mentre Bradley Cooper è il produttore e compagno di Barbra Streisand, Jon Peters. I protagonisti sono gli esordienti Cooper Hoofman e la musicista Alana Haim. Alla regia c'è il grandissimo Paul Thomas Anderson, che molto ha lavorato sia con la band delle Haim, sia con il padre di Cooper Hoffman, il compianto Philip Seymour Hoffman. Il titolo è un modo di dire inglese per indicare i 33 giri.

 
Lunedì 11 aprile
ore 15.30 - 21.15


IL DUCA
di Roger Michell,
Gran Bretagna, 2020, 1h36
Con Helen Mirren, Jim Broadbent, Fionn Whitehead, Aimee Kelly

Newcastle, 1961. Kempton Bunton ha sessant'anni e qualcosa da dire, sempre. Contro il governo, contro la stupidità, contro l'ingiustizia sociale soprattutto, che combatte come Robin Hood nella Contea di Nottinghamshire. Ma la battaglia più strenua è quella domiciliare con Mrs. Bunton, la consorte inasprita dalla vita e dalla morte prematura della loro figlia. Kempton scrive drammi che nessuno leggerà e si batte con la BBC per abolire il canone agli anziani e ai veterani di guerra. Metà del tempo lo passa a opporsi, il resto a cercare un lavoro. Per contribuire all'economia familiare, il figlio minore ruba alla National Gallery il ritratto del Duca di Wellington. Rimproverato il suo ragazzo per il gesto, Kempton ne diventa complice chiedendo un riscatto al governo inglese da reinvestire in opere di bene. L'imprevisto, però, è dietro il corner.

 

CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY