CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 



Cinema Rondinella
In collaborazione con:
Emergency Sesto San Giovanni, UniAbita, Presidio per la Pace di Sesto San Giovanni
Con il contributo di: Tecnologie d’impresa srl


Martedì 29 novembre 2022 – ore 20.30



Inaugurazione de UNA MOSTRA ANTIMILITARISTA a cura di Casa editrice LIBERA e SENZA IMPEGNI, Centro Studi CANAJA, Le Lab des Castaneux. Segue rinfresco.


 

Martedì 29 novembre 2022 – ore 21.15


Il cinema ritrovato
ORIZZONTI DI GLORIA
di Stanley Kubrick, USA, 1957, 1h26
Introduzione a cura di Gabriele Porro, giornalista e critico cinematografico

Due generali francesi della prima guerra mondiale ordinano, per ambizione e stupidità, un inutile attacco suicida. Quando questo fallisce, i due accusano di codardia i soldati e stabiliscono che ne vengano fucilati tre a caso come esempio per la truppa. Nonostante gli sforzi d'un onesto colonnello, le sentenze vengono eseguite: uno dei condannati, ferito, viene portato davanti al plotone in barella. Un capolavoro del cinema antimilitarista, e il solo film hollywoodiano che analizzi la guerra e il militarismo in termini di classe. Fu distribuito in Francia soltanto nel 1975. Quando si toccano i generali, i censori hanno una memoria storica di ferro.

Biglietto: 5,00€

 
Martedì 6 dicembre 2022 – ore 21.15


BAD ROADS – LE STRADE DEL DONBASS
di Natalya Vorozhbit, Ucraina, 2020, 1h40
Introduzione a cura di Gabriele Porro, giornalista e critico cinematografico

Quattro storie ambientate nel Donbass, terra martoriata da anni dal conflitto tra l'esercito ucraino e le forze separatiste filorusse: a un posto di blocco, un uomo ubriaco che ha dimenticato i documenti, preside della locale scuola, crede di scorgere una delle sue studentesse tenuta prigioniera; alla fermata di un autobus, una ragazzina orfana litiga con le amiche e poi parla con la nonna, mentre in lontananza si sentono le bombe deflagrare; una ragazza ucraina viene violentata da un soldato filorusso, ma si vendica nel modo più crudele; una signora di città, colpevole di aver investito la gallina di una coppia di contadini, è vittima delle ritorsioni dei due campagnoli.

Biglietto: 5,00€
 

Lunedì 12 dicembre 2022 – ore 15.30/21.15


In occasione del 74° anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani
200 METRI
di Ameen Nayfeh, Palestina, 2020, 1h26
Introduzione a cura di Gabriele Porro, giornalista e critico cinematografico

La famiglia di Mustafa e sua moglie Salwa è divisa dal muro che separa palestinesi e israeliani in Cisgiordania. Lui si rifiuta di accettare il visto di lavoro israeliano per risiedere nella propria terra e così ha scelto di vivere oltre la barriera, separato dalle persone che ama. La situazione mette in crisi la famiglia, ma Mustafa e Salwa fanno di tutto per far funzionare le cose. Un giorno Mustafa viene avvisato che il figlio ha avuto un incidente: l'uomo si precipita al checkpoint israeliano, ma a causa di un problema burocratico gli viene negato l'ingresso. Disperato, chiede aiuto a un contrabbandiere e insieme ad altri passeggeri s'imbarca in un viaggio sulle colline lungo le quali scorre il confine. Un viaggio di chilometri per coprire una distanza idealmente percorribile in appena 200 metri...

Biglietto 15.30: 3,50€ Biglietto 21.15: 5,00€
 


Giovedì 12 gennaio 2023 – ore 21.15


In occasione della 56esima Giornata Mondiale per la Pace
film in definizione (sulla base della lettera di Papa Francesco)
Introduzione a cura di Gabriele Porro, giornalista e critico cinematografico


 
Giovedì 16 febbraio 2023 – ore 21.15


Monologo di Teatro Civile
MARKALE
di e con Antonio Roma

Sarajevo, 5 febbraio 1994, il mercato di Markale si agita dell’atroce concitato rumore di pianti ed urla. C’erano scarpe, è di scarpe che si spandano le carneficine. L’assedio di Sarajevo è durato 1.479 giorni, oltre 50.000 civili sono rimasti feriti, 11.541 abitanti sono stati uccisi, di cui 1.601 bambini. Markale è il racconto, figlio delle Testimonianze accolte con Empatia e Rispetto di chi, ferito nel midollo e nel ventre, è sopravvissuto alla strage del mercato e all’assedio più drammatico e lungo della storia contemporanea.

Biglietto: 5,00€
 





Da martedì 29 novembre a giovedì 15 dicembre nel foyer del Cinema Rondinella sarà possibile visitare UNA MOSTRA ANTIMILITARISTA a cura di Casa editrice LIBERA e SENZA IMPEGNI, Centro Studi CANAJA, Le Lab des Castaneux


 

Venerdì 20 gennaio 2023 – ore 20.45


presso il salone Matteotti in via I° Maggio nr. 5 a Cinisello Balsamo
Monologo di Teatro Civile
BRUCIATELI TUTTI
di e con Antonio Brugnano

Lo spettacolo Bruciateli tutti racconta come negli ultimi anni la “costruzione del nemico” sia servita a rafforzare quella politica priva di scrupoli e indifferente al dolore altrui che in un momento di difficoltà del Paese non ha avuto problemi a trovare i propri sostenitori alimentando vecchie e nuove forme di razzismo. Gli strumenti principali sono stati la “parola” e i nuovi mezzi per diffonderla. Per mostrare come questa deriva populista sia pericolosa si ricorderanno i casi eclatanti del Rwanda del 1994 e del Myanmar del 2017 per poi tornare a noi e fare i conti con le nostre vittime, centinaia di sconosciute vittime causate dall'odio immotivato fomentato da chi irresponsabilmente vuol dare un volto al nemico.

-Ingresso ad offerta libera-
 



CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY