CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 


  
 
Biglietto x 1 film ore 15.30: 3,00 euro
Biglietto x 1 film ore 21.15: 4,00 euro
Tessera valida per 4 film: 12 euro
Tessera valida per 10 film: 25 euro

Le tessere sono valide fino al 2 ottobre 2020.
Della tessera si possono utilizzare fino a 2 ingressi per serata.


Lunedì 7 ottobre
ore 15.30-21.15


TESNOTA
di Kantemir Balagov,
Russia, 2017, 1h58
Con Atrem Cipin, Olga Dragunova, Veniamin Kac, Darya Zhovnar
Premio della Critica – Festival di Cannes 2017

1998. Nalchik, Caucaso. Una coppia di giovani fidanzati ebrei viene rapita e la richiesta economica per il riscatto è molto elevata. Entrambe le famiglie si rivolgono alla comunità ma la situazione si rivela più complicata del previsto. Ilana, la sorella del rapito, è la persona che maggiormente avverte su di sé le tensioni familiari e sociali.
 

ore 20.45
CINEFESTIVAL CORTO:
IN BÄREN
di Lilian Sassanelli, 15 min.
Lunedì 14 ottobre
ore 15.30-21.15


MARTIN EDEN
di Pietro Marcello,
Italia, 2019, 2h09
Con Luca Marinelli, Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato, Marco Leonardi
Miglior Attore – Festival di Venezia 2019

Martin Eden è un marinaio di Napoli con una grande fame di vita e un coraggio incontestabile. Per aver salvato Arturo Orsini da un violento pestaggio, Martin viene accolto con riconoscenza dalla famiglia del ragazzo e presentato alla sorella Elena. È amore a prima vista, e il desiderio di "essere degno" di Elena spinge Martin a istruirsi (anzi, per usare le sue parole di marinaio fermo alla licenza elementare, di "impararsi") facendo tutto da solo, leggendo voracemente e assorbendo, con la sua grande intelligenza naturale, ogni dettaglio di ogni disciplina affrontata. Emerge così il suo talento più profondo: quello per la scrittura. Ma la scrittura, almeno inizialmente, non paga, perché gli sforzi letterari di Martin vengono rifiutati dalle redazioni che respingono ogni suo saggio, racconto o poesia, troppo nuovi e diversi per i gusti standardizzati. E per Elena e la sua famiglia borghese la mancanza di una "posizione" è un problema, o meglio, una pecca imperdonabile.
 
Lunedì 21 ottobre
ore 15.30-21.15


IL REGNO
di Rodrigo Sorogoyen,
Spagna, 2018, 2h02
Con Antonio de la Torre, Mónica López, Josep Maria Pou, Nacho Fresneda
Miglior Regia – Premi Goya 2019

Manuel López-Vidal è un vicesegretario regionale prossimo al salto verso la politica nazionale. Con i compagni di partito gestisce un consolidato sistema di potere che mescola corruzione, favoritismi e benefit di lusso. Quando il giro di corruzione viene a galla e cominciano gli interrogatori, Manuel è lasciato solo sia dai capi di Madrid, sia dagli ex amici. Espulso dal "regno", braccato dalla stampa e indicato come principale responsabile dello scandalo, non esita a tentare ogni strada pur di salvare la reputazione e la sua stessa vita.
 

Lunedì 28 ottobre
ore 15.30-21.15


LA VITA INVISIBILE DI EURIDICE GUSMAO
di Karim Aïnouz,
Brasile, 2019, 2h19
Con Carol Duarte, Júlia Stockler, Gregório Duvivier, Barbara Santos
Miglior Film “Un Certain Regard” – Festival di Cannes 2019

Euridice e Guida sono due ragazze che crescono nella stessa famiglia rigida e conservatrice. Quando Guida fugge una notte per incontrare il suo amante, Euridice acconsente di reggerle il gioco. Guida però non farà ritorno, sceglierà di sposarsi all'estero e la lontananza tra le due sorelle diventerà presto un abisso insuperabile quando il padre di entrambe deciderà di eliminare la peccatrice Guida dalla memoria della famiglia, impedendole di avere qualunque contatto con sua sorella.
 
Lunedì 4 novembre
ore 15.30-21.15


BURNING – L’AMORE BRUCIA
di Chang dong-Lee,
Corea del Sud, 2018, 2h28
Con Yoo Ah-In, Steven Yeun, Jong-seo Jun, Joong-ok Lee
Premio Fipresci – Festival di Cannes 2018

Jong-su è un aspirante scrittore che vive di espedienti. Quando incontra per caso Hae-mi non la riconosce, ma la ragazza si ricorda di lui e lo persuade a prendersi cura del suo gatto. Jong-su si innamora, ma Hae-mi parte per l'Africa: al suo ritorno è accompagnata dal misterioso e facoltoso Ben.
 
Lunedì 11 novembre
ore 15.30-21.15


C’ERA UNA VOLTA… A HOLLYWOOD
di Quentin Tarantino,
Usa, 2019, 2h41
Con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Emile Hirsch

Los Angeles, 1969. Sharon Tate, promettente attrice americana e sposa di Roman Polanski, è la nuova vicina di Rick Dalton, star della televisione in declino. Dalton condivide la scena con Cliff Booth, stuntman che si è fatto (e rotto) le ossa nei western girati a Spahn Ranch. Controfigura e chauffeur di Dalton, Cliff vive in una roulotte con una cane disciplinato e fedele proprio come lui che da anni ammortizza le cadute e i rovesci dell'amico. E l'ultimo scacco costringe Rick e il suo doppio a traslocare dall'altra parte dell'oceano per girare un pugno di spaghetti-western. Sei mesi e una moglie (italiana) dopo, Rick e Cliff tornano a Los Angeles dove li attende la notte più calda del 1969.
 

Lunedì 18 novembre
ore 15.30 - 21.15


LE VERITÁ
di Kore’eda Hirokazu,
Francia, 2019, 1h47
Con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Clémentine Grenier

Diva del cinema francese, Fabienne Daugeville pubblica un libro di memorie e per l'occasione riceve la visita della figlia Lumir, sceneggiatrice che vive a New York con il marito Hank e la piccola Charlotte. Nella villa parigina di Fabienne, le due donne si sforzano di entrare in contatto l'una con l'altra e di fare i conti con il passato, impresa resa tanto più ardua dalla presenza delle famiglie e del maggiordomo Luc, stufo di essere dato per scontato. Fabienne è anche impegnata sul set, recitando in un film che confonde ulteriormente i confini del ruolo materno e di quello filiale.
 

ore 20.45
CINEFESTIVAL CORTO:
MERCURIO
di Michele Bernardi, 10 min.
Lunedì 25 novembre
ore 21.15


AQUERÓ FILM FESTIVAL – LO SPIRITO DEL TEMPO
KARENINA & I
di Tommaso Mottola,
Norvegia, 2017, 1h25
Con Gørild Mauseth, Liam Neeson, Sonia Bergamasco, Fekla Tolstoy
Il regista Tommaso Mottola incontra gli spettatori del Cinema Rondinella

Gørild Mauseth, grande attrice norvegese, non ha mai recitato in russo, ma decide di accettare la sfida di interpretare Anna Karenina a Vladivostok. Parte così per un viaggio in treno attraverso la Russia, sulle tracce di Anna, della sua terra, della sua storia e della sua lingua, in numerose tappe che la arricchiranno di incontri e di splendidi scenari. Mentre cerca l'Anna di Tolstoj, però, si rende conto che sta cercando la "sua" Anna, e in definitiva se stessa.
 
fuori abbonamento
ingresso 5,00 euro

Lunedì 2 dicembre
ore 15.30-21.15


JOKER
di Todd Phillips,
Usa, 2019, 2h02
Con Joaquin Phoenix, Zazie Beetz, Robert De Niro, Frances Conroy
Leone d’Oro – Festival di Venezia 2019

Arthur Fleck vive con l'anziana madre in un palazzone fatiscente e sbarca il lunario facendo pubblicità per la strada travestito da clown, in attesa di avere il giusto materiale per realizzare il desiderio di fare il comico. La sua vita, però, è una tragedia: ignorato, calpestato, bullizzato, preso in giro da da chiunque, ha sviluppato un tic nervoso che lo fa ridere a sproposito incontrollabilmente, rendendolo inquietante e allontanando ulteriormente da lui ogni possibile relazione sociale. Ma un giorno Arthur non ce la fa più e reagisce violentemente, pistola alla mano. Mentre la polizia di Gotham City dà la caccia al clown killer, la popolazione lo elegge a eroe metropolitano, simbolo della rivolta degli oppressi contro l'arroganza dei ricchi.
 

Lunedì 9 dicembre
ore 15.30-21.15


GRAZIE A DIO
di François Ozon,
Francia, 2019, 2h17
Con Melvil Poupaud, Denis Ménochet, Swann Arlaud, Josiane Balasko
Gran Premio della Giuria – Festival di Berlino 2019

Alexandre vive a Lione con la sua famiglia. Un giorno viene a sapere che il prete che abusava di lui quando faceva parte del gruppo degli scout officia sempre a contatto con i bambini. Inizia allora la sua personale battaglia con l'aiuto di François ed Emmanuel, anch'essi vittima del sacerdote, per raccontare le responsabilità del prete. Col passare del tempo e con l'aumento del numero delle vittime del sacerdote che decidono di venire allo scoperto si forma un associazione che decide di costituirsi in giudizio legale.
 
Lunedì 16 dicembre
ore 15.30-21.15


L' ETÁ GIOVANE
di Jeanne-Pierre e Luc Dardenne,
Belgio, 2019, 1h24
Con Idir Ben Addi, Olivier Bonnaud, Myriem Akheddiou, Victoria Bluck
Miglior Regia – Festival di Cannes 2019

Ahmed ha 13 anni ed è entrato nella spirale dell'integralismo musulmano grazie all'indottrinamento di un imam che, tra le altre cose, gli ripete che la sua insegnante di lingua araba, anch'essa musulmana, è un'apostata. Ahmed che venera un cugino martire dell'Islam, decide allora di procedere autonomamente e di passare all'azione nei suoi confronti.
 

ore 20.45
CINEFESTIVAL CORTO:
MY TYSON
di Claudio Casale, 15 min.
Lunedì 23 dicembre
ore 15.30-21.15


TUTTO IL MIO FOLLE AMORE
di Gabriele Salvatores,
Italia, 2019, 1h37
Con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono, Giulio Pranno

Trieste. Vincent ha 16 anni e un grave disturbo della personalità, con il quale sua madre Elena si confronta da sempre. Col tempo ad aiutare Elena nell'impresa è sopraggiunto suo marito Mario, che ha imparato a voler bene a Vincent come ad un figlio e l'ha adottato legalmente. Ma quando sulla scena irrompe Willi, il padre naturale del ragazzo che ha abbandonato lui ed Elena alla notizia della gravidanza, quel poco di equilibrio che si era instaurato con un figlio gestibile a stento si rompe, e Vincent trova la via di fuga che cercava: si infila nel furgone di Willi, cantante da matrimoni e da balere soprannominato "il Modugno della Dalmazia", ora diretto verso una tournée nei Balcani.
 

Lunedì 13 gennaio
ore 15.30-21.15


PARASITE
di Bong Joon-ho,
Corea del Sud, 2019, 2h12
Con Song Kang-ho, Sun-kyun Lee, Choi Woo-Sik, Hyae Jin Chang

Ki-woo vive in un modesto appartamento sotto il livello della strada. La presenza dei genitori, Ki-taek e Chung-sook, e della sorella Ki-jung rende le condizioni abitative difficoltose, ma l'affetto familiare li unisce nonostante tutto. Insieme si prodigano in lavoretti umili per sbarcare il lunario, senza una vera e propria strategia ma sempre con orgoglio e una punta di furbizia. La svolta arriva con un amico di Ki-woo, che offre al ragazzo l'opportunità di sostituirlo come insegnante d'inglese per la figlia di una famiglia ricca: il lavoro è ben pagato, e la villa del signor Park, dirigente di un'azienda informatica, è un capolavoro architettonico. Ki-woo ne è talmente entusiasta che, parlando con la signora Park dei disegni del figlio più piccolo, intravede un'opportunità da cogliere al volo, creando un'identità segreta per la sorella Ki-jung come insegnante di educazione artistica e insinuandosi ancor più in profondità nella vita degli ignari sconosciuti.
 
Lunedì 20 gennaio
ore 15.30-21.15


L’UFFICIALE E LA SPIA
di Roman Polanski,
Usa, 2019, 2h12
Con Emmanuelle Seigner, Jean Dujardin, Louis Garrel, Mathieu Amalric
Gran Premio della Giuria – Festival di Venezia 2019

Gennaio del 1895, pochi mesi prima che i fratelli Lumière diano vita a quello che convenzionalmente chiamiamo Cinema, nel cortile dell'École Militaire di Parigi, Georges Picquart, un ufficiale dell'esercito francese, presenzia alla pubblica condanna e all'umiliante degradazione inflitta ad Alfred Dreyfus, un capitano ebreo, accusato di essere stato un informatore dei nemici tedeschi. Al disonore segue l'esilio e la sentenza condanna il traditore ad essere confinato sull'isola del Diavolo, nella Guyana francese. Il caso sembra archiviato. Picquart guadagna la promozione a capo della Sezione di statistica, la stessa unità del controspionaggio militare che aveva montato le accuse contro Dreyfus. Ed è allora che si accorge che il passaggio di informazioni al nemico non si è ancora arrestato. Da uomo d'onore quale è si pone la giusta domanda: Dreyfus è davvero colpevole?
 
Lunedì 27 gennaio
ore 15.30-21.15


SORRY WE MISSED YOU
di Ken Loach,
Gran Bretagna, 2019, 1h40
Con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor

Ricky, Abby e i loro due figli, l'undicenne Liza Jane e il liceale Sebastian, vivono a Newcastle e sono una famiglia unita. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro entrambi si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà. Giunge allora quella che Ricky vede come l'occasione per realizzare i sogni familiari. Se Abby vende la sua auto sarà possibile acquistare un furgone che permetta a lui di diventare un trasportatore freelance con un sensibile incremento nei guadagni. Non tutto però è come sembra.
 

ore 20.45
CINEFESTIVAL CORTO:
PER SEMPRE
di Alessio Di Cosimo, 8 min.


La programmazione da febbraio 2020
del Cinefestival Rondinella verrà comunicata in seguito

Della tessera si possono utilizzare fino a 2 ingressi per serata.

Le tessere sono valide fino al 2 ottobre 2020.

Le tessere di abbonamento non danno diritto all’assegnazione del posto in sala.

La Direzione si riserva di apportare variazioni al programma,
per cause di forza maggiore indipendenti dalla propria volontà.
 
 

CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY