CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 







LUNEDÌ 4 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.doc
IL SEGRETO DELLE CALZE
di Nicola Contini,
Italia, 2015, 1h00
Emilia e Angiolo hanno sempre lavorato nella manifattura delle calze, prima come operai e poi come imprenditori, finché la crisi non li ha costretti a chiudere la loro fabbrica. Come e dove ricominciare, già sessantenni? In Cina, dove se no? Così la coppia parte per la provincia di Zhejiang dove per dieci anni si dedica a trasmettere il “know how” italiano agli operai cinesi. Mal a sfida vera viene dopo ed è il rientro in Italia…

Inaugurazione del Labour Film Festival 2017: intervengono Ugo Duci, segretario Generale Cisl Lombardia e Attilio Rossato, presidente regionale Acli Lombardia

ore 21.15


LABOUR.film
7 MINUTI
di Michele Placido,
Italia, 2016, 1h32.
Con Ambra Angiolini, Ottavia Piccolo.
I proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà a una multinazionale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sé e in rappresentanza di tutta la fabbrica se accettare la richiesta dell'azienda.




MERCOLEDÌ 6 SETTEMBRE


ore 15.15


LABOUR.short
GIRO DI GIOSTRA
di Massimiliano Davoli,
Italia, 2016, 0h15.
Un ragazzo diviso tra il lavoro nell’azienda del padre e il fascino nei confronti di una ragazza figlia di giostrai. Nel giorno del suo trentesimo compleanno il padre annuncia a sorpresa di volerlo nominare amministratore dell’azienda, prima di essere colpito da infarto. In ospedale, il ragazzo trova un indirizzo sconosciuto su una bolletta nella tasca del padre, che prelude a una scoperta inattesa. È il momento di scegliere la vita che gli appartiene.

ore 15.30


LABOUR.film
7 MINUTI
di Michele Placido,
Italia, 2016, 1h32.
Con Ambra Angiolini, Ottavia Piccolo.
I proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà a una multinazionale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sé e in rappresentanza di tutta la fabbrica se accettare la richiesta dell'azienda.

ore 17.15


LABOUR.short
IL POTERE DELL’ORO ROSSO
di Davide Minella,
Italia, 2016, 0h15.
Immobilizzato dal colpo della strega, un burbero e misantropo contadino è costretto a chiedere al medico di paese un aiuto per la raccolta dei pomodori. Arriva un giovane africano, ospitato malvolentieri per una convivenza forzata che produrrà il miracolo in nome dell’oro rosso...




GIOVEDÌ 7 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.doc
BORSALINO CITY
di Enrica Viola,
Italia, 2016, 1h18.
Il cappello Borsalino è diventato un’icona grazie al cinema. Nell’epoca d’oro di Hollywood, tutti ne indossavano uno. Ciò che in pochi sanno, però, è che il mito nasce in una città della provincia italiana e che per più di centoventicinque anni una sola famiglia è stata a capo di questo impero fondato da Giuseppe Borsalino. Rievocando la memoria dei lavoratori di un tempo, il film racconta questa meravigliosa storia.

ore 21.20


LABOUR.film
IL DIRITTO DI CONTARE
di Theodore Melfi,
Usa, 2017, 2h07.
Con Taraji P. Henson, Octavia Spencer,Janelle Monáe.
Nella Virginia segregazionista degli anni Sessanta, la legge non permette ai neri di vivere insieme ai bianchi. La NASA, a Langley, non fa eccezione. Reclutate dalla prestigiosa istituzione, tre donne afro-americane, Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson diventano le menti brillanti per lanciare in orbita l'astronauta John Glenn. Il film racconta la loro storia e quanto i loro studi abbiano influito a contrastare gli stereotipi razziali.

In collaborazione con , Monica Tessarolo e Carmen Vesci, guidano una riflessione sul tema “Il diritto di contare ogni giorno”




VENERDÌ 8 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.film
LE ULTIME COSE
di Irene Dionisio,
Italia, 2016, 1h25.
Con Fabrizio Falco, Roberto De Francesco.
Torino, Banco dei pegni. Una moltitudine dolceamara impegna i propri averi, in attesa del riscatto o dell’asta finale. Tra i mille volti che raccontano l’inventario umano del nostro tempo, tre storie s’intrecciano sulla sottile linea del debito morale. Un racconto corale sullo stare nel mondo al tempo della grande diseguaglianza.
Al termine della proiezione, Spazio degustazione Enocinema




LUNEDÌ 11 SETTEMBRE


ore 20.30


LABOUR.doc
BIANCO FIORE NERO
di Elisa Bucchi, Nicola Bogo,
Italia, 2015, 0h30.
“…Milioni di rose ogni giorno sono esportate in tutto il mondo…” Tre paesi e il mercato dei fiori: tra sviluppo economico e investimenti, standard di lavoro minimi e benefit, produzioni locali e marchi internazionali, gli interrogativi sugli effetti della delocalizzazione. La filiera dei fiori recisi venduti nei mercati di tutta Europa inizia da molto lontano.

ore 21.15


LABOUR.film
SOLE, CUORE, AMORE
di Daniele Vicari,
Italia, 2016, 1h53.
Con Francesco Montanari, Isabella Ragonese
In una città bella e dura come Roma e il suo immenso interland, Eli e Vale hanno fatto scelte molto diverse nella vita, ma vivono la stessa precarietà. Legate da un’amicizia profonda, le due donne sono mondi solo apparentemente diversi, in realtà sono due facce della stessa medaglia, ma la solidarietà reciproca non sempre basta a lenire le difficoltà materiali della loro vita.




MERCOLEDÌ 13 SETTEMBRE


ore 15.15


LABOUR.short
LA BANDA DEL CATERING
di Matteo Gentiloni,
Italia, 2016, 0h14
Noli, capo di una spietata banda criminale filippina, deve ottenere il permesso di soggiorno. Per coprire i suoi loschi traffici, si procura documenti falsi e si finge titolare di una società di catering.

ore 15.30


LABOUR.film
SOLE, CUORE, AMORE
di Daniele Vicari,
Italia, 2016, 1h53.
Con Francesco Montanari, Isabella Ragonese
In una città bella e dura come Roma e il suo immenso interland, Eli e Vale hanno fatto scelte molto diverse nella vita, ma vivono la stessa precarietà. Legate da un’amicizia profonda, le due donne sono mondi solo apparentemente diversi, in realtà sono due facce della stessa medaglia, ma la solidarietà reciproca non sempre basta a lenire le difficoltà materiali della loro vita.

ore 17.30


LABOUR.short
THE EDGE
di Alexandra Averyanova,
Russia, 2016, 0h12.
In mezzo al nulla di una foresta di quelle che ci sono solo in Russia, coperta in inverno da un manto uniforme di bianco silenzio, passa, solitaria, la rotaia di una ferrovia. Per una povera impiegata delle ferrovie la cui unica occupazione è quella di controllare il giorno che il binario sia a posto e accompagnare, la notte poco dopo le otto, la corsa del treno con il paletto verde del via, quel fischio che risuona nell’oscurità e quelle luci che rombano sono, piuttosto, la vita che passa…




GIOVEDÌ 14 SETTEMBRE


ore 20.30


LABOUR.director
IL LAVORO
NEL CINEMA DI KEN LOACH
a cura di Matteo Mazza del CGS Rondinella

ore 21.15


LABOUR.film
IO, DANIEL BLAKE
di Ken Loach,
Gran Bretagna, 2016, 1h40.
Con Hayley Squires, Natalie Ann Jamieson.
Il 59enne Daniel Blake di Newcastle fa il falegname da sempre. Per la prima volta nella sua vita, però, ha bisogno dell'aiuto dello Stato. Daniel conosce Katie, madre single in difficoltà economiche. Daniel e Katie si trovano in una terra di nessuno, prigionieri del soffocante sistema burocratico che caratterizza il sistema sociale inglese e della retorica tipica dell'Inghilterra contemporanea, che mette in croce chi richiede i sussidi statali.




VENERDÌ 15 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.doc
PIIGS – OVVERO, COME IMPARAI A PREOCCUPARMI E A COMBATTERE l’AUSTERITY
di A. Cutraro, F.Greco, M.Melchiorre,
Italia, 2017, 1h14.
Dintorni di Roma, oggi. Claudia sta provando a salvare la Cooperativa "Il Pungiglione" dal fallimento. "Il Pungiglione" ha un credito di un milione di euro dal comune e dalla regione e rischia di chiudere per sempre: 100 dipendenti perderanno il lavoro e 150 disabili rimarranno senza assistenza. È una bomba sociale a orologeria .È vero che nell'Eurozona non c'è alternativa all'austerity,ai tagli alla spesa sociale? Al fallimento del "Pungiglione"?
Al termine della proiezione, Spazio degustazione Enocinema




LUNEDÌ 18 SETTEMBRE


ore 20.15


LABOUR.doc
I mestieri del cinema
MEXICO!
UN CINEMA ALLA RISCOSSA
di Michele Rho,
Italia, 2016, 1h13.
Il cinema Mexico è una delle pochissime sale mono-schermo ancora attive a Milano. La sua storia è legata a filo doppio alla personalità di Antonio Sancassani che la gestisce da 30 anni in totale indipendenza e curandone ogni singolo aspetto. L'ha fatta così diventare un preciso punto di riferimento per gli addetti ai lavori e per gli appassionati di cinema che cercano in un film la qualità e non gli effetti speciali.
Interviene alla proiezione
il regista del film Michele Rho.

ore 21.15


LABOUR.film
150 MILLIGRAMMI
di Emmanuelle Bercot,
Francia, 2016, 2h08.
Con Sidse Babett Knudsen e Benoit Magimel.
In un ospedale a Brest, la pneumologa Irène Frachon scopre un legame diretto tra alcune morti sospette e un farmaco commercializzato per oltre 30 anni, il "Mediator". Dapprima la dottoressa è isolata nella sua lotta, ma poi il caso esplode a livello mediatico. Ispirato alla vita della stessa Irène Frachon, il film è il racconto di una battaglia apparentemente impossibile per far trionfare la verità.




MERCOLEDÌ 20 SETTEMBRE


ore 15.15


LABOUR.short
STELLA
di Massimiliano D’Epiro,
Italia, 2017, 0h15.
Uno chef stellato, sommerso dai debiti, ha sacrificato tutto per il suo ristorante di montagna: la famiglia e suo figlio. Nel giorno in cui cambierà la sua vita, riceve la visita di un ispettore Michelin per decidere se assegnargli o meno una “stella”.
Selezione Agrincorto

ore 15.30


LABOUR.film
150 MILLIGRAMMI
di Emmanuelle Bercot,
Francia, 2016, 2h08.
Con Sidse Babett Knudsen e Benoit Magimel.
In un ospedale a Brest, la pneumologa Irène Frachon scopre un legame diretto tra alcune morti sospette e un farmaco commercializzato per oltre 30 anni, il "Mediator". Dapprima la dottoressa è isolata nella sua lotta, ma poi il caso esplode a livello mediatico. Ispirato alla vita della stessa Irène Frachon, il film è il racconto di una battaglia apparentemente impossibile per far trionfare la verità.

ore 17.50


LABOUR.short
QUELLO CHE NON SI VEDE
di Dario Samuele Leone,
Italia, 2016, 0h10.
Alienazione del lavoro: non l'uomo che si fa macchina, bensì l'uomo nella macchina. Una macchina che non sostituisce l'uomo, ma semplicemente e fisicamente lo incorpora, rendendo l'automazione ciò che si vede, e l'apporto umano, quello che non si vede…




GIOVEDÌ 21 SETTEMBRE


ore 20.15


LABOUR.short
NEL NOME DEL DOGLIANI
di Massimo Zanichelli,
Italia, 2017, 0h25.
Accompagnato dalla musica per pianoforte di Ludovico Einaudi e scandito dal susseguirsi di spettacolari scenari naturali, dove vigneti spesso a picco su calanchi convivono con noccioleti e boschi dentro una natura ancora intatta e incontaminata, il documentario racconta l’anima di un vino, la poesia della sua terra, la coralità dei suoi interpreti.
Al termine delle proiezione Massimo Zanichelli guida una degustazione di vini e prodotti tipici delle langhe.

ore 21.15


LABOUR.film
THE CIRCLE
di James Ponsoldt,
Usa, 2017, 1h50 min.
Con Emma Watson, Tom Hanks.
In un futuro non molto distante, le terribili conseguenze della tecnologia si scontrano con il desiderio di essere ascoltati in un mondo in cui la presenza online è tutto e il numero di follower indica il vero potere. Mae Holland, unitasi alla Circle, colosso dei social media, brucia rapidamente le tappe fino a quando, spinta dal fondatore dell'azienda Eamon Bailey a stare costantemente di fronte alle telecamere, farà fatica a mantenere la propria identità.




VENERDÌ 22 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.film
PER UN FIGLIO
di S. D. Katugampala,
Italia, 2016, 1h14.
Nella provincia del Nord Italia una donna cingalese lavora come badante ed è madre di un figlio schivo che rifiuta il dialogo chiudendosi nel suo mondo di adolescente. Tra i due non c'è comunicazione, la donna deve affrontare un lavoro difficile per mantenere proprio quel ragazzo che continuamente la rifiuta attraverso il silenzio e l'indifferenza.
AperiLabour: aperitivo al termine della proiezione




LUNEDÌ 25 SETTEMBRE


ore 20.30


IL LAVORO NEL CINEMA DI AKI KAURISMAKI
a cura di Simone Soranna del CGS Rondinella

ore 21.15


LABOUR.film
L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA
di Aki Kaurismaki,
Finlandia, 2016, 1h38.
Con Sherwan Haji, Sakari Kuosmanen.
Khaled è un rifugiato siriano che ha raggiunto Helsinki dove ha presentato una domanda di asilo che non ha molte prospettive di ottenimento. Wilkström è un commesso viaggiatore che, vincendo al gioco, rileva un ristorante in periferia. I due si incontreranno e Khaled riceverà aiuto da Wilkström ricambiando il favore. Nella società che li circonda non mancano però i rappresentanti del razzismo più becero.




MERCOLEDÌ 27 SETTEMBRE


ore 15.15


LABOUR.short
DJINN TONIC
di Domenico Guidetti,
Italia, 2016, 0h14.
Simone è un giovane precario senza più aspirazioni, e il Djinn del titolo, interpretato da Francesco Pannofino è un genio della lampada dei tempi antichi ridotto ad esaudire desideri in uno squallido ufficetto di periferia…

ore 15.30


LABOUR.film
L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA
di Aki Kaurismaki,
Finlandia, 2016, 1h38.
Con Sherwan Haji, Sakari Kuosmanen.
Khaled è un rifugiato siriano che ha raggiunto Helsinki dove ha presentato una domanda di asilo che non ha molte prospettive di ottenimento. Wilkström è un commesso viaggiatore che, vincendo al gioco, rileva un ristorante in periferia. I due si incontreranno e Khaled riceverà aiuto da Wilkström ricambiando il favore. Nella società che li circonda non mancano però i rappresentanti del razzismo più becero.

ore 17.15


LABOUR.short
AL GIORNO D’OGGI IL LAVORO TE LO DEVI INVENTARE
di Mario Vitale,
Italia, 2016, 0h15..
Giovanni è un uomo dedito completamente al lavoro. Con un passato da artista, per rimanere a galla, decide di portare avanti la tradizione di famiglia facendo il falegname, consapevole che quella presa non è la strada che voleva percorrere. Umberto è un uomo d’affari senza scrupoli che, per accrescere i suoi guadagni, estorce denaro a persone disperate...




GIOVEDÌ 28 SETTEMBRE


dalle ore 21.00



LABOUR SHORT AWARDS
Il Pubblico del Rondinella sceglie il miglior Labour.short dell’edizione 2017
INGRESSO GRATUITO

GIRO DI GIOSTRA
di Massimiliano Davoli, Italia, 2016, 0h15.
Un ragazzo diviso tra il lavoro nell’azienda del padre e il fascino nei confronti di una ragazza figlia di giostrai. Nel giorno del suo trentesimo compleanno il padre annuncia a sorpresa di volerlo nominare amministratore dell’azienda, prima di essere colpito da infarto. In ospedale, il ragazzo trova un indirizzo sconosciuto su una bolletta nella tasca del padre, che prelude a una scoperta inattesa. È il momento di scegliere la vita che gli appartiene.

IL POTERE DELL’ORO ROSSO
di Davide Minella, Italia, 2016, 0h15.
Immobilizzato dal colpo della strega, un burbero e misantropo contadino è costretto a chiedere al medico di paese un aiuto per la raccolta dei pomodori. Arriva un giovane africano, ospitato malvolentieri per una convivenza forzata che produrrà il miracolo in nome dell’oro rosso....

LA BANDA DEL CATERING
di Matteo Gentiloni, Italia, 2016, 0h14.
Noli, capo di una spietata banda criminale filippina, deve ottenere il permesso di soggiorno. Per coprire i suoi loschi traffici, si procura documenti falsi e si finge titolare di una società di catering.

THE EDGE
di Alexandra Averyanova, Russia, 2016, 0h12.
In mezzo al nulla di una foresta di quelle che ci sono solo in Russia, coperta in inverno da un manto uniforme di bianco silenzio, passa, solitaria, la rotaia di una ferrovia. Per una povera impiegata delle ferrovie la cui unica occupazione è quella di controllare il giorno che il binario sia a posto e accompagnare, la notte poco dopo le otto, la corsa del treno con il paletto verde del via, quel fischio che risuona nell’oscurità e quelle luci che rombano sono, piuttosto, la vita che passa…

STELLA
di Massimiliano D’Epiro, Italia, 2017, 0h15.
Uno chef stellato, sommerso dai debiti, ha sacrificato tutto per il suo ristorante di montagna: la famiglia e suo figlio. Nel giorno in cui cambierà la sua vita, riceve la visita di un ispettore Michelin per decidere se assegnargli o meno una “stella”.

QUELLO CHE NON SI VEDE
di Dario Samuele Leone, Italia, 2016, 0h10.
Alienazione del lavoro: non l'uomo che si fa macchina, bensì l'uomo nella macchina. Una macchina che non sostituisce l'uomo, ma semplicemente e fisicamente lo incorpora, rendendo l'automazione ciò che si vede, e l'apporto umano, quello che non si vede…

DJINN TONIC
di Domenico Guidetti, Italia, 2016, 0h14.
Simone è un giovane precario senza più aspirazioni, e il Djinn del titolo, interpretato da Francesco Pannofino è un genio della lampada dei tempi antichi ridotto ad esaudire desideri in uno squallido ufficetto di periferia…

AL GIORNO D’OGGI IL LAVORO TE LO DEVI INVENTARE
di Mario Vitale, Italia, 2016, 0h15.
Giovanni è un uomo dedito completamente al lavoro. Con un passato da artista, per rimanere a galla, decide di portare avanti la tradizione di famiglia facendo il falegname, consapevole che quella presa non è la strada che voleva percorrere. Umberto è un uomo d’affari senza scrupoli che, per accrescere i suoi guadagni, estorce denaro a persone disperate...

In collaborazione con il Festival Agrincorto


VENERDÌ 29 SETTEMBRE


ore 20.00


LABOUR.doc
MERCI PATRON
di Francois Ruffin, Francia, 2016, 1h23
Giovanni è un uomo dedito completamente al lavoro. Con un passato da artista, per rimanere a galla, decide di portare avanti la tradizione di famiglia facendo il falegname, consapevole che quella presa non è la strada che voleva percorrere. Umberto è un uomo d’affari senza scrupoli che, per accrescere i suoi guadagni, estorce denaro a persone disperate...
Al termine della proiezione, Spazio degustazione Enocinema




CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale scrivi a:
info@cinemarondinella.it